Rifiuti bruciano da giorni nel Ferrarese

Le fiamme sono cominciate sabato 14 luglio, nel primo pomeriggio. E il rogo alla ex Falco di Codigoro (Ferrara) continua a bruciare e si prevede che andrà avanti per settimane. A prendere fuoco circa 180mila metri cubi di legname e scarti, enorme cumulo di rifiuti nell'area dietro allo stabilimento in ristrutturazione. Le prime ore sono state le più difficili per i residenti, che non sono riusciti a dormire per il fumo e l'odore acre nell'aria. I vigili del fuoco hanno lavorato senza sosta per mettere in sicurezza il perimetro e poi, a sostituirli, sono arrivati operai di una ditta specializzata, contattata dai proprietari dello stabile. Lunedì i residenti, preoccupati, hanno iniziato a chiedere spiegazioni, ma da un incontro avvenuto in prefettura non è emersa alcuna emergenza. Martedì, un'ordinanza del sindaco Alice Zanardi ha raccomandato di tenere porte e finestre chiuse, di non accendere condizionatori con prese d'aria esterne, di non fare sforzi e di non raccogliere frutta e verdura.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Salara

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...